13 dicembre 2013

Soutache Kaya

Ormai è storia ben nota che io e la tecnica soutache viaggiamo su due binari diversi , ma la magia ed il miracolo del Natale devono avermi colpito ! Innamorata dei lavori di Kaya Solovieva , mi sono buttata a capofitto nella realizzazione di un pendente
... e , strano ma vero , sono soddisfattissima del lavoro !!
 
 
Credo di avere anche capito il perché della mia scarsa affinità con una tecnica che è effettivamente meravigliosa ; per una come me , che lavora al banco tra una cliente e l'altra , mentre risponde al telefono o ad una mail , prendere e lasciare il lavoro continuamente rappresenta un grosso handicap ;
ogni volta devo dare nuovamente la giusta curvatura alle piattine ,
e guai se il lavoro non esce simmetrico.
 
 
 
Questa volta mi sono messa d'impegno , lavorando nella pausa di mezzogiorno , alla sera e al mattino prima di aprire 
e ...voilà , sono rimasta affascinata dal lavoro !!
State a vedere che adesso mi scoppia una nuova passione ....

1 commento:

Etoile ha detto...

Certo che lavorare in queste condizioni è difficile tenere la concentrazione...........complimenti, hai vinto la tua battaglia, è bellissimo. Un bacione